Digitale ed ottimizzazione: casi studio

0
229

Il Recovery Fund rappresenta un’importante opportunità per dare nuovo slancio alla transizione energetica, nel solco tracciato dal Green Deal Europeo. In questo contesto, il contributo del settore industriale assume un ruolo strategico: il cambiamento in atto richiede, infatti, di saper coniugare competitività, digitalizzazione e ottimizzazione delle risorse.

Per questo motivo sono di fondamentale importanza gli esempi di quelle aziende che sono riuscite a centrare questo connubio tra l’innovazione tecnologica e l’efficienza energetica, e che possono rappresentare dei casi studio per la replicabilità ad altre imprese del settore. Non è sufficiente, infatti, implementare un intervento di Industria 4.0 per generare dei risparmi sui consumi elettrici o termici, ma è necessaria anche una propensione all’efficienza energetica nella progettazione e nella gestione.

I molteplici impatti degli interventi di Impresa 4.0 sono stati monitorati su casi reali, grazie alla collaborazione con numerose aziende impegnate nel campo della digitalizzazione. Ciò ha permesso di verificare direttamente come l’utilizzo del digitale consenta una maggiore efficienza del processo, una migliore consapevolezza dei consumi, la possibilità di intervenire sui guasti e di fare manutenzione in modo preventivo, e l’implementazione di logiche predittive per la gestione delle risorse.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome